Raccolta delle stampe Adalberto Sartori

Beraldini Ettore

Savigliano 19 settembre 1887 - Verona 3 luglio 1965
incisore pittore

Piemontese di nascita, Beraldini si trasferì a Verona dove studia all'Accademia Cignaroli sotto la guida del maestro Savini. Partecipò al gruppo capeggiato da Felice Casorati, creando un legame molto intenso con il pittore Guido Trentin ed esponendo a numerose biennali di Venezia ottenendo importanti consensi.
Fu molto apprezzato come acquafortista e che per i suoi ritratti intensi dai toni a volte quasi drammatici.

Bibliografia
1955
Luigi Servolini, Dizionario Illustrato degli incisori italiani moderni e contemporanei, Milano, Gorlich, p. 71/72;
1976
Grafica veronese del ‘900. Catalogo mostra, Verona, pp. 15, 16, 17
1986
Pierpaolo Brungoli, a cura, La pittura a Verona dal primo Ottocento a metà Novecento, vol. II, Banca Popolare di Verona, pp. 353/358
1988
Ettore Beraldini. Opera Frafica (1925-1951), a cura di Anna Chiara Tommasi. Presentazione di Renzo Chiarelli, Verona, Cassa di Risparmio di Vernona Vicenza Belluno.
1994
l Novecento in Provincia di Latina, presenze e testimonianze, ideazione e cura del volume: Massimiliano Vittori, Alberto Serarcangeli, Latina, Amministrazione Provinciale, p. 57, 58.
1995
Zeno Davoli, La Raccolta di Stampe “Angelo Davoli”, volume I, A-Bio, Reggio Emilia, Edizioni Diabasis, p. 295 (ill.), 296.
2003
Alida Moltedo Mapelli, a cura, Paesaggio Urbano. Stampe italiane dalla prima metà del ‘900 da Boccioni a Vespignani, Roma, Artemide Edizioni, pp. 222, 223.
prigioniero
Beraldini Ettore - Prigioniero 1928
Le sue opere nella nostra raccolta
Risultati trovati: 3
Il piagnoloso
Beraldini Ettore - 3
Prigioniero
Beraldini Ettore - 4
1928
Vicenza, La Rotonda del Palladio
Beraldini Ettore - 2
1951