Raccolta delle stampe Adalberto Sartori

Delitala Mario (900 xilo)

Orani - NU 16 settembre1887 - Sassari 28 agosto 1990
xilografo pittore

Mario Delitala Orani (NU) 16/9/1887 - Sassari, 28/8/1990

Pittore e incisore italiano è considerato uno dei più grandi incisori del Novecento.

Negli anni giovanili, da autodidatta, ha sviluppato uno spiccato interesse per la xilografia e l'incisione e durante i tre anni di permanenza a Milano ha frequentato il Corso Superiore di Disegno litografico. Nel 1911 è ritornato a Orani dove ha realizzato alcune opere per il Municipio.

Nel 1912, ha avuto l’incarico di decorare la sala del Museo nel Palazzo Comunale di Cagliari. Diventato ragioniere in Sassari, si è trasferito prima a Cagliari, dove ha conosciuto Francesco Ciusa, Filippo Figari e Remo Branca, poi a Milano, infine a Venezia. Allo scoppio del primo conflitto mondiale è partito per il fronte e, alla fine della guerra, a Venezia dove ha completato la sua formazione.

Ritornato definitivamente in Sardegna nel 1924, ha ripreso contatto con la sua terra e la sua gente che ha ispirato tutta la sua operosità di pittore e incisore. In quegli anni ha dipinto l'aula del Comune di Nuoro, ha eseguito gli affreschi nel Duomo di Lanusei, ha lavorato a Sassari e in altre località dell'isola. Nel 1936 ha vinto il concorso detto della Regina con una grande acquaforte, a pari merito con Stanis Dessy.

Alla Biennale di Venezia (1936) ha vinto il Premio Presidenza Biennale, partecipando a mostre in tutto il mondo. Nel 1948 è stato chiamato a dirigere l'Istituto d'Arte di Palermo dove è rimasto fino al 1960 eseguendo molte opere a Palermo, Enna e Trapani. Nel 1963 ha ottenuto la pensione e si è stabilto a Sassari continuando a dipingere.

Nelle xilografie di Mario Delitala si può vedere quasi una epopea della Sardegna antica, con i suoi costumi e i sentimenti che rimangono ormai immortalati nelle stampe dell’artista oranese. Anche lui come incisore sentì la necessità di esprimere la fede religiosa del popolo sardo in una serie di stampe da legno che sono tra le più belle incise dagli artisti del nostro tempo. E' morto all'età di 103 anni. (A cura: Associazione Remo Branca, Iglesias)

Partecipa alle Biennali Internazionali di Venezia nel: 1920, 1930, 1932, 1934, 1936, 1938, 1942, 1948, 1952.


Bibliografia
1919
Giovanni Nascimbeni, Mostra del “Bianco e Nero” a Bologna”, Emporium, n. 291 marzo, p. 166.
1923
Seconda Biennale Romana, catalogo mostra, Roma, pp. 109
1923
Arturo Lancellotti, La Seconda Biennale Romana d’Arte, Roma, Edizioni La Fiamma, p. 64,
1924
Decimaquinta Mostra di Ca’ Pesaro, Anno IV, fascicolo XI, aprile, p. 228.
1927
Cesare Ratta, a cura, Acquafortisti Italiani, II, tav. 21.
1927
La moderna Xilografia Italiana. Venticinque Tavole incise da Artisti del bulino. Con un commento di Francesco Sapori e uno scritto di Adolfo De Carolis. Seconda Cartella. A cura e a spese di Cesare Ratta, Direttore della Scuola di Arte Tipografica del Comune di Bologna.
1927
Gli adornatori del libro in Italia, introduzione di Aldo Lusini, a cura e spese di Cesare Ratta, vol. VIII, Bologna, tavola: 77.
1930
Prima Mostra Internazionale d’Arte Sacra, catalogo mostra, Roma, p. 24.
1931
Luigi Servolini, Mario Delitala, Milano, L’Eroica, n. 158, ottobre, pp. 20, 22, 24, con num xilografie originali.
1931
Prima Mostra Internazionale d’Arte Coloniale, catalogo mostra, Roma, Palazzo delle Esposizioni, ottobre - dicembre, p. 365.
1935
L’incisione italiana all’estero, Napoli, Cimento, anno XIV, vol. XIII, n. 140, 5 marzo 5 aprile, pp. 35.
1935
Luigi Servolini, La xilografia italiana oggi, Napoli, Cimento, anno XIV, vol. XIII, n. 141, 5 aprile 20 aprile, pp. 35/36.
1935
Cesare Ratta, a cura di, Collezione dei “Quaderni Ratta” Numeri otto e nove riuniti. Volume contenente centotre incisioni su legno originale di trentotto artisti. In appendice diciassette lavori di allievi giovanissimi. (103 xilografie - 17 opere di giovanissimi). Bologna.
1936
Cesare Ratta, a cura di, Florilegio Artistico, Quaderni X e XI riuniti, Bologna.
1936
Teresio Rovere, Quaderni d’Arte, (con ill.), Torino, a b c rivista d’arte, n. 2, febbraio, p. 9/10.
1936/1937
Congedo, a cura di Cesare Ratta artigiano tipografo, Bologna, sezione tipografica dell’Istituto Aldini-Valleriani.
1938
Mario Delitala, Il pianto delle Marie, Milano, L’Eroica, nn. 235/237, mar.-mag., p. 119/122 xilografia originale.
1955
Luigi Servolini, Dizionario Illustrato degli incisori italiani moderni e contemporanei, Milano, Gorlich, p. 264, 266, 267
1971
Settima mostra nazionale di incisioni italiane, catalogo, Banco di Sardegna, Sassari, n. 28.
1972
II triennale internazionale della xilografia contemporanea. Carpi, Castello dei Pio, luglio - novembre, pp. 254, 259.
1987
M. E. Ciuse, L'opera xilografica di Mario Delitala. Fra identità e tradizione. Con 85 tavole riproducenti tutta l'opera xilografica e 38 illustrazioni. Notizia biografica, mostre personali e collettive, bibliografia. Milano, Scheiwiller, pp. 174
1996
Partecipa alle Biennali Internazionali di Venezia nel: 1928, 1934, 1936, 1938. 1996 - La Biennale di Venezia. Le Esposizioni Internazionali d’Arte 1895-1965, Milano, Electa, Venezia, Biennale, p. 391
1997
III Biennale Nazionale dell’Incisione - Rotary Club Acqui Terme - Ovada, catalogo mostra, p. 90.
1999
Zeno Davoli, La Raccolta di Stampe “Angelo Davoli”, volume III, Cas-D, Reggio Emilia, Edizioni Diabasis, p. 330, 339 ill.
2000
La collezione Nicola Valle Incisori sardi del Novecento, testi di Maria Grazia Scano Naitza, catalogo mostra, Comune di Cagliari, pp. 58/67, 167/173.
2003
Alida Moltedo Mapelli, a cura, Paesaggio Urbano. Stampe italiane dalla prima metà del ‘900 da Boccioni a Vespignani, Roma, Artemide Edizioni, pp. 222, 223, 224, 225, 226, 227, 228, 229, 230.
2004
Francesco Parisi, Massimiliano Vittori, a cura di, L’Oro e l’Inchiostro. Gli Incisori Italiani tra le due guerre nel “Concorso della Regina”; Chiara Barbato, Mario Delitala (biografia), catalogo mostra, Latina, Novecento, pp. 49, 51, 68/69.
2006
Alida Moltedo Mapelli, a cura di. Tra Oriente e Occidente. Stampe italiane della prima metà del ‘900. Arianna Mercanti, Mario Delitala (biografia), catalogo mostra, Roma, Calcografia, dicembre 2006 - febbraio 2007, Artemide editore, pp. 204/206.
2006
l lavoro inciso. Capolavori dell’arte grafica da Millet a Vedova, a cura di Patrizia Foglia, Chiara Gatti, Luigi Martini, catalogo mostra, Lecce e Milano, Skira edit, pp. 232/233.
2009
Mirella e Franco Pagliarini, Incisori Marchigiani, Sassoferrato, Istituto Internazionale Studi Piceni, p. 61, 176.
2011
“L’Eroica” 1911 - 2011. Remo Branca, Mario Delitala, Stanislao Dessy, i maestri della xilografia sarda. a cura di Gian Carlo Torre, catalogo mostra, Città di Castello, Tipografia Grifani Donati 1799, pp. 16/18, 39/51, 84/87, 95, 98.
2013
Francesco Parisi, Xilografia italiana del ‘900 gli artisti & le tecniche, Milano, Fondazione Italo Zetti, p. 43, 57, tav. XXXVIII.
2015
Luigi Servolini e il Museo della Xilografia di Carpi. Testo di Simona Santini. Fondazione Italo Zetti., Milano Taccuini di lavoro n. 22, p. 35.
la-deposizione-o-la-pieta
Delitala Mario (900 xilo) - La Deposizione o La Pietà 1931
Le sue opere nella nostra raccolta
Risultati trovati: 15
Ballo tondo
Delitala Mario (900 xilo) - 4
1931
Cristo deposto
Delitala Mario (900 xilo) - 12
1937
Cristo deriso
Delitala Mario (900 xilo) - 9
1931
Donna di Sardegna
Delitala Mario (900 xilo) - 14
1937
Giovinette di Sardegna
Delitala Mario (900 xilo) - 5
1931
Il ballo di Torpe
Delitala Mario (900 xilo) - 10
1931
La deposizione
Delitala Mario (900 xilo) - 11
1931
La Deposizione o La Pietà
Delitala Mario (900 xilo) - 19
1931
La predicazione
Delitala Mario (900 xilo) - 7
1931
La serenata del bomborombò
Delitala Mario (900 xilo) - 2
1931
Mattino
Delitala Mario (900 xilo) - 6
1931
Pastore seduto
Delitala Mario (900 xilo) - 8
1931
Ritratto
Delitala Mario (900 xilo) - 13
1937
Verso la fonte
Delitala Mario (900 xilo) - 3
1931
Villaggio di Sardegna
Delitala Mario (900 xilo) - 1
1931