Raccolta delle stampe Adalberto Sartori

Gandini Gino

Reggio Emilia 2 novembre 1912Reggio - Reggio Emilia 2001
incisore pittore

Di scuola emiliana. Ne 1928 si iscrive alla scuola di disegno Gaetano Cherici a Reggio Emilia dove incontra il pittore Ottorino Davoli che sarà il suo miglior consigliere ed amico. Nel 1936 è allievo dell'incisore Magnavacca a Modena. Si iscrive dunque alla Accademia di Belle Arti di Bologna dove ha come maestro di incisione Giorgio Morandi. Corpus Calcografico 310 incisioni. Tecnica preferita: acquaforte. Soggetti prediletti: paesaggi. Impressionista, nessun disegno preraratorio, pochi segni. Maestro dell'acquaforte italiana.

Bibliografia
1960
Luigi Servolini, Gli incisori d’Italia, Milano, Edizioni del Liocorno, ad vocem
1974
Gino Gandini, testo di Franco Tralli, catalogo mostra, Galleria dell’Incisione Venezia Viva, agosto - settembre.
1983
Gino Gandini. L’Opera Grafica 1940-1983, presentazione di Enzo Di Martino, Venezia, Centro Internazionale della Grafica.
1988
Gino Gandini. L’Opera Grafica 1984-1987, tipolitografia emiliana . Reggio Emilia8
2000
Zeno Davoli, La Raccolta di Stampe “Angelo Davoli”, volume IV, E-Gq, Reggio Emilia, Edizioni Diabasis, p. 291/292, 299 ill.
alberi
Gandini Gino - Alberi
Le sue opere nella nostra raccolta
Risultati trovati: 5
Alberi
Gandini Gino - 1
La gru
Gandini Gino - 3
1958
Oratorio
Gandini Gino - 4
1975