Raccolta delle stampe Adalberto Sartori

Grand Didier Claudio Camillo (800)

Digione F 1822 - Torino 1905
incisore litografo disegnatore

Litografo d'origine francese (Digione 1822 - Torino 1905). Nel 1846 fu chiamato a Torino da Michele Doyen a dirigere il personale artistico della sua litografia. Nelle Guide Marzorati dal 1855 al 1859 risulta titolare di uno stabilimento litografico in società con Giordana e Salussolia, con sede in via della Zecca 12 (attuale via Verdi).

Nel 1860 cessò di essere socio Grand Didier; la litografia rimase con il nome Giordana e Salussolia con sede in via della Zecca 1, (Nel 1865 si trasferì in via del Soccorso 2 (attuale via Maria Vittoria).

Bibliografia
1955
Luigi Servolini, Dizionario Illustrato degli incisori italiani moderni e contemporanei, Milano, Gorlich, p. 399, 400;
1976
Guido Giubbini, L’acquaforte originale in Piemonte e in Liguria 1860-1875, Genova, Sagep editrice, pp. 61
2003
Zeno Davoli, La Raccolta di Stampe “Angelo Davoli”, volume V, Gr-L, Reggio Emilia, Edizioni Diabasis, p. 16/17.
pietro-micca-cassano-sculp-torino-lit-flli-doyen-c-grand-didier-lit
Grand Didier Claudio Camillo (800) - “Pietro Micca”, (Cassano sculp., Torino, Lit. F.lli Doyen, C. Grand Didier lit.) 1858
Le sue opere nella nostra raccolta
Risultati trovati: 11
“Masaniello” (Giovanni Fassò sculp., Torino Lit. F.lli Doyen 1862, F. Perrin e Grand Didier lit.)
Perrin Ferdinando (800) // Grand Didier Claudio Camillo (800) - 59
1862